Bacio l’aria

Bacio l’aria, abbraccio il tepore della notte. Sembra che dai miei affanni, dalla mia nostalgia, dal vuoto, spunti il tuo occhio. Il sole medita, l’erba estiva arde, di rossi papaveri sprizza di caldo splendore. Stendo le braccia, luce, abbi pietà di me mi baciano avide notti.                                                                                     Max Dauthendey