… e assente

L’assenza dondola nell’aria come un batacchio di ferro martella il mio viso martella ne sono stordito corro via l’assenza m’insegue non posso sfuggirle le gambe si piegano cado l’assenza non è tempo né strada l’assenza è un ponte fra noi più sottile di un capello più affilato di una spada più sottile di un capello più affilato di una spada … Continua a leggere

L’orologio oggi non ci mostra il tempo

Sono così felice dei tuoi baci che tutte le cose devono sentirlo. Il mio cuore giace nel mio petto fluttuante, come una barca si culla nel canneto. Ed oggi cade pioggia senza fine. piovono fiori nelle mie mani. L’ora che in questo modo attraversa la stanza non è come nessun numero su nessun orologio. L’orologio oggi non ci mostra il … Continua a leggere

Bacio l’aria

Bacio l’aria, abbraccio il tepore della notte. Sembra che dai miei affanni, dalla mia nostalgia, dal vuoto, spunti il tuo occhio. Il sole medita, l’erba estiva arde, di rossi papaveri sprizza di caldo splendore. Stendo le braccia, luce, abbi pietà di me mi baciano avide notti.                                                                                     Max Dauthendey

Le stelle

Le stelle vivono stanotte, come fossero appena nate, come si offrissero alla vita della gente, come un bambino, una donna e una qualsiasi creatura. Giacciono in gusci argentei, si muovono come fiori in un mazzo scintillante, guardano attraverso spogli cespugli invernali, come uova d’oro dai nascondigli segreti, come lucertole con agili code; intrecciano gli alberi con vitrei diademi; Simili a … Continua a leggere

Aspettando che arrivi qualcuno o qualcosa a mostrarmi la via

Questo posto è nato per caso. Qualche giorno fa avrei dovuto festeggiare il compleanno di questo diario più o meno costante dei miei giorni. Ma le date e il trascorrere del tempo non hanno molta importanza per me… Mi piace essere qui quando posso, dicono i Pink Floyd…  

La pioggia nel crepuscolo

  Il vento sulle strade girovago si riempiva di dolci suoni, svanente la pioggia grondante, umida scioglieva il desiderio.   Sfuggente l’acqua mormorante inebriava e intricava le voci dei sogni, che sempre più pallidi si confondevano nella nebbia fluttuante.   Il vento nei prati ondeggianti, sull’acqua, il vento girovago, inebriava i dolori anelanti che nel crepuscolo sono.   La strada … Continua a leggere

E volo

  Lacrime spiegano le mie ali contro il mio essere.   Dolore e gioia impauriscono ed agitano il mio essere terra.   E volo   Volo contro me stessa, volo sopra di te, volo sopra di noi.   Volo   Nell’estasi e attratta dal vento volgo lo sguardo altrove, verso un altrove lontano verso l’altrove che era il mio unico … Continua a leggere