Conseguito silenzio

 

Dialoghi con cortecce d’albero. Tu

scorzati, vieni,

scorzami dalla mia parola.

 

Tardi com’è, così

nudi e vicini alla lama

vogliamo essere.

Il momento che consente il passare oltre è fondamentale per dar vita a cose nuove

Conseguito silenzioultima modifica: 2010-02-20T00:11:06+01:00da eloiserome
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento