Non è più tempo di morire

Rantolo nel tempo immobile dell’asfissia

e lancio le mie grida disperate.

Le mie ultime grida,

udite nell’afasia.

 

Le mie forze cedono,

ma un alito da lontano spira.

Lieve, soave e lento.

 

Evanescente e vero,

soffia sopra di me, fuoco che vuole ardere,

terra che vuole acqua,

vita che vuole respiro.

 

Sussurrerò.

E sarà orecchio che mi ascolterà.

 

Vacillerò.

E sarà mano che mi stringerà.

 

Soffocherò.

E sarà aria che mi salverà

Non è più tempo di morireultima modifica: 2009-12-09T00:50:18+01:00da eloiserome
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento