Una specie di ritorno a casa


http://iltempoeirrilevante.myblog.it/media/00/00/1386431710.mp3

 

 

 

 

 

Se solo una nutrice mi svegliasse! Saprei che il mio eroe è già da me. Saprei che il mio lungo desiderio antico che mi distrusse sta per cessare. Saprei che dentro agli abiti vili non c’è che lui. Un segno noto solo a noi due è l’unica cosa che manca. Sarebbe cosa buona e giusta averlo.

 

 

 

Questo fu il colpo che i suoi dubbi tutti
Vincitore abbatté. Pallida, fredda,
Mancò, perdé gli spiriti e disvenne.

Poscia corse vêr lui dirittamente,
Disciogliendosi in lagrime; ed al collo
Ambe le braccia gli gettava intorno,

 

Odissea XXIII, 252-256

Una specie di ritorno a casaultima modifica: 2009-06-28T22:50:00+02:00da eloiserome
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento